Conoscere le vene

Le patologie da reflusso venoso visibili sulle gambe sono molto spesso causate da problemi che interessano un'altra zona della gamba. Le vene trasportano il sangue che ha attraversato i tessuti e che ritorna verso il cuore. Si tratta di canali più o meno ampi, dalle pareti sottili, al cui interno il sangue viene spinto grazie alla contrazione della muscolatura circostante il vaso; per scorrere il sangue deve superare una serie di valvole che ne impediscono il reflusso e garantiscono quindi l’avanzamento in una sola direzione.


L’inefficienza delle valvole, detta tecnicamente incontinenza venosa, si verifica più comunemente nella safena, una delle vene più grandi nella quale confluiscono molte vene superficiali, ed è questa la causa più frequente delle patologie da reflusso venoso.
E’ una vena che dall’inguine corre lungo tutta la gamba e le valvole difettose si trovano solitamente nella parte alta, verso l’estremità superiore del vaso.
Di conseguenza, le patologie da reflusso che interessano la parte bassa della coscia, l’area attorno al ginocchio, e il polpaccio sono il risultato dell’incontinenza di un tratto venoso che si trova molto più in alto.